S. ANATOLIA DI NARCO

II paesino, collocato sul lato sinistro della Val Nerina, prende il nome da Anatolia, figlia della ricca famiglia romana Anicia, la cui vita fu ricca di peregrinazioni, conversioni e miracoli. La struttura attuale di S. Anatolia di Narco è prevalentemente medievale, con il borgo circondato dalle mura trecentesche dominate da due torrioni del Quattrocento. Caratteristici sono il castello duecentesco, la chiesa parrocchiale di Santa Anatolia, con un ciclo di affreschi del 1300, e nei dintorni il complesso ambientale-paesaggistico del Piano delle Melette e dell’altipiano di Gavelli.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione ed eventualmente anche di terze parti, per inviarti messaggi in linea con le tue preferenze. Utilizzando i nostri servizi, accetti l'uso dei cookies da parte nostra. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information